SCARPELLINI

Strumenti Musicali dal 1963






Ricerca

TASTIERE

NORD

STAGE 3 HP76

Nuovo

Nord STAGE 3 HP76
NORD STAGE 3 HP76 STAGE PIANO 76 TASTI PESATI Nord Stage 3 rappresenta la quinta generazione della rinomata serie Stage, e impiega tutta la tecnologia proprietaria NORD più recente, come il sistema di generazione sonora del Nord Lead A1, a cui viene aggiunta la possibilità di lettura dei sample, oppure la modellazione fisica del C2D per la riproduzione dell'organo elettromagnetico; con una sezione di Piano ancora migliorata, ed effetti di altissima qualità. Il tutto riunito ed ottimizzato in un eccezionale strumento da Live Performance. Nord Stage 3 possiede una eccezionale selezione di suoni di pianoforti: a coda, verticali, elettrici, digitali, clavinet, e clavicembali tratti dalla esclusiva Nord Piano Library, tutti selezionati con cura per il loro carattere timbrico unico, a cui si aggiunge una categoria "Layer" completamente nuova con timbriche di supporto ricche e dinamiche. Su questa sezione è stata utilizzata la stessa sofisticata tecnologia di campionamento già applicata con successo su Nord Piano 3, in grado riprodurre accuratamente tutte le sfumature più raffinate, ed il carattere timbrico dello strumento originale. Inoltre, sono state naturalmente implementate l'Advanced String Resonance ed il Dynamic Pedal Noise, in grado di aggiungere al suono un eccezionale livello di realismo ed espressività. La sezione synt di Nord Stage 3 possiede lo stesso potente sistema di sintesi sonora a modellazione fisica analogica di Lead A1, caratterizzato dal caratteristico calore analogico, e dalla brillante funzione "Smart Oscillator Configurations" che permette risultati timbrici eccezionali, con il minimo sforzo di programmazione. Il Set Up dell'oscillatore in modo "Single" (singolo), include: Shape, FM, Ring Mod, Detune e Sync, mentre quello dell'oscillatore in modo "Dual" (doppio): Noise, Sine, Saw, Triangle e Square Mix. La sezione Synth dispone inoltre di una nuova categoria di forme d'onda "Super Waves".
€ 3690

YAMAHA

MONTAGE 7 | 76 TASTI

Ex-Demo

Yamaha MONTAGE 7 | 76 TASTI
YAMAHA MONTAGE 7 | 76 TASTI Ex-Demo, 24 Mesi di Garanzia. Come NUOVA SINTETIZZATORE 76 TASTI CON MOTION CONTROL MATRIX E PROCESSORE DSP Il sintetizzatore di punta Yamaha Montage 7 semplifica il flusso di lavoro e accelera le tue capacità di creazione e modulazione del suono fino a un livello completamente nuovo. Costruito sulla eredità di tastiere innovative Yamaha della serie DX e Motif, il Montage è guidato dalla sua matrice programmabile Motion Control, che ti offre un comando fluido, interattivo su due potenti motori di sintesi. Le dita voleranno sulla superba tastiera FSX 76-tasti semi-pesati, aftertouch-enabled del Montage 7, mentre modulate più parametri in tempo reale con la giustamente denominata Super Knob. Se sei un cantautore, un tastierista, sound designer, o un produttore EDM, lo Yamaha Montage ti ispirerà ed eleverà il tuo suono creativo. Il Motion Control Synthesis Engine controlla e unifica due motori sonori del Montage 7, AWM2 e FM-X. AWM2, potenziati dalla compressione dati proprietaria Yamaha e dalla tecnologia di riproduzione del suono, offre una riproduzione audio incredibilmente realistica, e quasi dieci volte la capacità di forme d'onda delle workstation Yamaha Motif XF. Yamaha ha dotato i suoi modelli Montage di colpo di genio - Super Knob. Questo controllo dal nome appropriato permette di eseguire modifiche sonore dinamiche con una mano, da sottile a intense. Con l'Envelope Follower integrato, è possibile utilizzare qualsiasi traccia audio come un modulatore di qualsiasi parametro del synth. Si potrebbe prendere un loop di batteria, per esempio, e pilotare i parametri FX per creare ritmi interessanti. Oppure prendere una voce e controllare più parametri per un effetto robotico. È anche possibile utilizzare l'audio dal vivo tramite l'ingresso A/D del Montage come fonte.
€ 2790

ROLAND

D-50

Usato

Roland D-50
ROLAND D-50 Buone condizioni estetiche e perfettamente funzionante SINTETIZZATORE DIGITALE POLIFONICO Il Roland D-50 è un sintetizzatore digitale polifonico a 16 voci prodotto dalla Roland. Tra le sue caratteristiche si notano la presenza di effetti on-board, di un joystick per la manipolazione del suono e l'immissione dei parametri e di una tastiera dotata di aftertouch e sensibile alla dinamica. Il programmatore esterno Roland PG-1000 poteva essere collegato al D-50 per usufruire di un editing semplificato del suono, in quanto per ogni parametro mette a disposizione uno slider che ne imposta il valore, senza la necessità di navigare nella struttura dei menù dello strumento che può risultare abbastanza ostica e di difficile comprensione. Oggi ciò può anche essere evitato e si può usufruire di un editing dello strumento molto più veloce grazie ai molti editor SysEx gratuiti presenti in rete, con i quali possono essere modificati tutti i parametri per mezzo di una comoda e intuitiva interfaccia grafica. Con essi si possono anche caricare o depositare sul computer tutti i pacchetti di suoni costruiti dal musicista oppure scaricati dalla rete. Il D-50 può essere espanso tramite l'aggiunta di una scheda di espansione interna (la Musitronics M-EX) per renderlo multitimbrico. È stato prodotto anche in una versione su montaggio rack, il D-550, del tutto identica alla versione con tastiera per componentistica interna (condivide la stessa scheda madre), se non fosse per la mancanza, appunto, della tastiera, degli slider e del joystick per la manipolazione dei parametri. Il D-50 è un sintetizzatore a generazione sonora interamente digitale, effettistica compresa. Anche i filtri sono digitali. La sintesi avviene in un circuito integrato DSP proprietario di Roland. L'architettura di sintesi è divisa in due "TONE", Upper (superiore) e Lower (inferiore). Ogni TONE è composto da due "parziali" (oscillatori), i quali possono generare il suono mediante sintesi sottrattiva o con l'uso dei campioni, per un totale di 4 oscillatori a patch. Ogni parziale è dotato della sua catena filtro -> amplificatore, entrambi con i propri generatori d'inviluppo. Da notare però che il filtro è disponibile solo per i parziali utilizzanti la sintesi sottrattiva, mentre per quelli basati su campioni PCM il filtro non è disponibile. Per i parziali a sintesi sottrattiva è data la presenza di un modulatore ad anello (Ring Modulator), capace di donare agli oscillatori una timbrica che si avvicina molto a quella del rivale Yamaha DX7, e le forme d'onda a disposizione sono la dente di sega e la quadra con duty cycle variabile e modulabile (PWM), derivate dai sintetizzatori analogici classici. L'UPPER TONE ed il LOWER TONE possono essere suonati singolarmente (WHOLE), separatamente (SPLIT) o contemporaneamente (DUAL) sulla tastiera. Puà anche essere impostata la monofonia (SOLO). Se suonati contemporaneamente la polifonia della macchina viene ridotta ad 8 voci. Grazie alla presenza della sezione a sintesi sottrattiva e per le caratteristiche dei suoi oscillatori, che vengono giudicati come gli oscillatori digitali dal suono più "naturale" e analogico, il D-50 può essere considerato come il capostipite degli attuali sintetizzatori Virtual Analog, seppur carente di alcune funzioni tipiche come l'hard sync tra gli oscillatori. Questo è uno dei motivi per cui il D-50 è ancora molto utilizzato e considerato come un sintetizzatore "puro" con cui creare un suono caldo, come quello analogico, cosa che invece non è mai stata possibile con i sintetizzatori di generazione successiva, a causa del loro utilizzo dei sample PCM come unica base per la creazione dei suoni (questo è il caso del Korg M1, che è esclusivamente un riproduttore di campioni playback che in seguito vengono processati da un filtro abbastanza rudimentale e dall'amplificatore). Il D-50 è oltretutto molto simile ad una versione digitale di un precedente famoso sintetizzatore della Roland, il Super JX (o JX-10) nell'utilizzo di alcune funzionalità e nella struttura, che anche nel JX-10 è composta da quattro oscillatori suddivise in due TONE sovrapponibili o suonabili singolarmente.
€ 248